Oriana Fallaci

Siamo davvero “in cima alla montagna” durante i nostri trentanni? O stiamo ancora arrancando in salita?

In noi arde ancora un fuoco inestinguibile di cui, molto spesso, noi stessi ignoriamo il potenziale. E così ci lasciamo inghiottire dal “sistema”, imbrigliare dal “burocrate”, confondere da chi pretende di saperne più di noi perché ha più strada alle spalle.

Tratto dal libro Se il sole muore, l’appello che questa controversa scrittrice rivolge a noi trentenni è quello di risvegliare quel fuoco e lasciare che anche gli altri possano godere appieno del suo splendore.

Del resto… se non noi, chi? 

Se ti è piaciuto questo articolo: