My Walks

Il Parco Nazionale del Pollino (Basilicata/Calabria) che prende il suo nome dal massiccio montuoso, è il parco nazionale più grande d’Italia con i suoi 192.565 ettari. Sono tantissime le specie arboree presenti nel Parco tra le quali il Pino loricato, una specie molto rara presente solo ed esclusivamente nel Parco Nazionale del Pollino ed in nessun altra parte del mondo.

Pino Loricato

Non meno ricca è la fauna che comprende specie ormai estinte in altre zone montuose, emozionante assistere al volo di un aquila reale o al passaggio del lupo appenninico, ma ancor più emozionante è osservare un animale che ormai non si è più abituati a vedere libero nel suo habitat, ovvero il cavallo…

Se ti è piaciuto questo articolo:

Sempre pensato che il luogo più difficile da raggiungere fosse l’Isola di Pasqua? Sappiate invece che nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico esiste un luogo, popolato da esseri umani, che è il più distante dalla terra ferma in assoluto; si tratta dell’arcipelago di Tristan da Cunha che dà anche il nome all’isola più grande. Pensate che il luogo più “vicino” a questo arcipelago è l’isola di Sant’Elena, a 2000 km di distanza, e che l’unico modo per raggiungerlo è imbarcarsi a Città del Capo e affrontare una traversata di sette giorni

Se ti è piaciuto questo articolo:

Sali, se hai coraggio: le 7 scalinate più ripide del mondo

Gli ascensori? Non arrivano dappertutto. E per salire in cima ad alcune montagne, l’unica possibilità è imboccare scale spesso costruite nella roccia: percorsi vertiginosi (e suggestivi) che possono superare i 4000 gradini. Da percorrere senza guardare in basso. 

Se ti è piaciuto questo articolo:

Il castello è anche noto come “The Ladies’ Castle” (o The Lady’s Castle) per esser legato prevalentemente a figure femminili; ospitò infatti diverse regine (quali Eleonora e Isabella di Castiglia, Giovanna di Navarra, Caterina di Valois, Caterina d’Aragona, ecc.) soprattutto durante le vedovanze ed i divorzi.

Fu residenza reale, guarnigione, prigione e protagonista di scontri durante le successioni al trono d’Inghilterra.

Se ti è piaciuto questo articolo:

Un giorno ti svegli e dici ‘lo faccio, metto due cose nello zaino e parto a piedi’. Non per dimostrare qualcosa, non perché stia diventando una moda; vuoi solo riprenderti il tempo e andare per boschi e sentieri. Scoprire le vie secondarie, spogliarti del tuo io più moderno e allearti al paesaggio. Il mondo è maestoso, camminando lo capisci bene, lo sentono bene le tue gambe, la pianta dei tuoi piedi.

Camminare è terapeutico. E quella sensazione che assomiglia a un preconcetto che ti fa dire ‘si ma non si va abbastanza lontano’ la dimentichi appena sei alle prese col cammino, appena ti accorgi che ‘lontano’ è più una percezione che un dato di fatto.

Se il Cammino di Santiago di Compostela può rivelarsi vera e propria esperienza di vita, di crescita e spirituale, i cammini italiani non soffrono di un complesso di inferiorità. Tengono il passo, invece. Richiedendo lo stesso impegno, la stessa determinazione, a volte la stessa fatica.

Se ti è piaciuto questo articolo:

I giorni del Cammino mi hanno offerto un’esperienza indimenticabile che porterò dentro di me per tutta la vita. Bellissimi paesaggi naturali da percorrere sotto mutevoli condizioni ambientali, in solitaria o in piacevole compagnia, con i piedi doloranti ma sempre con determinazione.

Un’esperienza indimenticabile, dicevo. Tante soddisfazioni sicuramente ma…

Come renderla veramente tale? Cosa è necessario portare nello zaino per evitare che spiacevoli imprevisti rovinino parte del viaggio che tanto avevate atteso? Ecco alcuni miei consigli personali. 😉

Se ti è piaciuto questo articolo:

“Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica.” 

Ernest Hemingway

 

Non è sempre facile capire quale sia la strada ‘giusta’, semmai ce ne fosse una.

Sul Cammino è sufficiente seguire le indicazioni ma nel cammino vero la scelta della strada da percorrere è rimandata a noi. Quale prendere? Portano tutte dove promettono? Una volta arrivati, saremo soddisfatti?

Se ti è piaciuto questo articolo:

IMG_0023Londra, 27 Blackfriars Rd, Confraternita di Saint James. Ho scelto questo come punto di partenza del mio giro a piedi per la città in quanto (oltre ad essere relativamente vicino a casa mia 😀 prima buona motivazione) è la chiesa dove ho ritirato la credenziale del pellegrino che porterò con me nel lungo viaggio per Santiago di Compostela.

Se ti è piaciuto questo articolo: